venerdì 5 settembre 2008

Collio e Donato incantano il pubblico di Barletta

In una serata molto umida e con vento contrario sul rettilineo d'arrivo si è svolta ieri la XII edizione del Certame Atletico "Disfida di Barletta", il meeting che porta la grande atletica ogni anno, come ormai da quindici, nella terra che dato i natali a Pietro Mennea e Cosimo Puttilli.
La risposta della città all'evento non è mancata, infatti, il tutto si è svolto in una grande cornice di pubblico presente sulle tribune giunto al "Puttilli" per vivere una serata differente, ma sopratutto consapevole che nelle tre ore della manifestazione si sarebbero vissute emozioni al cardiopalma.
Dopo una prima mezz'ora dedicata alle gare giovanili, si comincia con lo show del salto triplo che vedeva in pedana i migliori italiani doversi confrontare con la stella della specialità Jadel Gregorio e con la promessa bulgara Zhnviko Petkov. Sin dal primo salto si è intuito che la quotata vittoria a mani basse del brasiliano Gregorio era messa in discussione dalla grande forma del campione italiano Fabrizio Donato. Alla fine delle danze è risultato che Donato, mettendo a segno una serie di salti di ottima fattura dal punto di vista metrico considerando la bava di vento contrario che frenava l'azione, ha battuto Gregorio il quale tuttavia ha dato spettacolo sotto la tribuna richiamando si dall'inizio l'attenzione del pubblico con la sua simpatia. In contemporanea alla gara del triplo che si svolgeva in pedana, in pista si comiciavano a vivere le emozioni con i 100m NAZIONALI che vedevano nella starting list una news dell'ultim'ora: Deji Aliu, il campione nigeriano che vanta un pb di 9.95 e che naturalmente ha vinto a mani basse conquistando così l'accesso per la finale internazionale. Dopo i 1000m nazionali, si è riscaldato l'ambiente per la presenza in gara di uno dei due big di casa, NICOLA CASCELLA che alla partenza dei 400hs doveva vedersela con il grande sconfitto dello scorso anno, Ibrahim Maiga che però quest'anno si è preso la rivincita sul filo di lana, battendo l'aviere barlettano per soli 8 centesimi. A seguire ci sono stati gli 800m caratterizzati da un ritmo lentissimo nel primo giro per poi chiudersi in un volatone finale che ha visto vincente il favorito keniano Koech sul giovanissimo Kibet.
Successivamente cala per la prima volta il silenzio sul Puttilli per la partenza dei 100m donne che alla fine ha visto la vittoria netta della fortissima britannica Emma Ania che ha preceduto la campionessa italiana Antia Pistone e la giovane Maria Aurora Salvagno.
Dal silenzio dovuto per la partenza dei 100m si è passati all'euforia del pubblico per la presenza del secondo degli atleti big barlettani DOMENICO RICATTI che dopo una partenza troppo veloce si è trovato in gravissima difficoltà nell'ultimo giro dove dalla seconda posizione è finito addirittura al sesto posto con un tempo che non rispecchia assolutamente il suo stato di forma. Il pubblico abbastanza deluso dalla defaince del mezzofondista di casa torna a gioire per la bella vittoria sui 100m INTERNAZIONALI di Simone Collio che, nonostante il metro di vento in faccia, copre la distanza con un tempo poco significativo, ma che, dopo aver sforgiato una bella tecnica di corsa che gli ha permesso di battere gente più quotata, lascia ben sperare per le sue prossime uscite. A chiudere la serata ci sono stati i 1500 femminili dominati dal primo all'ultimo metro dall'atleta rwandese, dove al secondo posto si è classificata la giovane barlettana Veronica Inglese.

1 commento:

Francesca ha detto...

Manifestazione molto brillante...ricca di importanti colpi di scena...Pubblico caloroso e conivolgente...una serata davveo indimenticabile.!!!
......Grazie...per il meraviglioso spettacolo...!!!

BARLETTA 8 SETTEMBRE 2009

STADIO "C. PUTTILLI"

TUTTI GLI ARTICOLI